LA RISVEGLIA
quadrimestrale di varia umanità
Numero 1 Maggio - Agosto 1999


Follonica Amministrative '99

L'ASTENSIONE

Poteva essere la legislatura del cambiamento, con Bonifazi eletto dal Popolo.

E invece sono stati quattro anni nel segno della continuità sostanziale con il passato.

Continuità nell'urbanistica soprattutto, che è ciò che conta e più qualifica un' amministrazione.

Quattro anni in cui la città ha visto divorare gli spazi residui, congestionare il tessuto urbano, con un' edificazione che ha raggiunto, per effetto e intensità, i livelli (che si pensavano irripetibili) degli anni sessanta e settanta.

Oltre l' "ubriacatura delle illusioni" e delle operazioni imbonitrici di arredo urbano (discutibili anche quelle), dietro la correttezza formale degli atti amministrativi, c'è stato infatti solo il cemento, dappertutto.

Il dubbio, culturalmente estraneo a questa Giunta, non ha alimentato il dibattito sulle scelte di fondo e i risultati sono ora, per la nostra terra, drammatici. Questo il limite più grave, e non l'unico.

Non c'è stato coraggio (e forse nemmeno ragione), in questa legislatura, per fare quello che era sembrato possibile: rivedere il PRG, con un suo ridimensionamento in basso.

Ora ci sono per tutti le immagini dei nuovi quartieri che hanno cancellato campi e olivete, orti e prati; come le vedute di aree exindustriali riconvertite, con disinvoltura, in cubature impressionanti di abitativo (nelle aree urbane già congestionate), con correzioni perfino peggiorative di quanto previsto.

E poi c'è quell'operazione del nuovo ippodromo: cavallo di troia per un villaggio nel verde, oltre Rondelli. Applicazione notarile, scrupolosa e grigia del PRG, quella di Bonifazi, con qualche acuto da solista in carriera.

Questo è il motivo principale, anche se non il solo, per il quale non votiamo Bonifazi, che significa per noi astensione democratica dall'urna.

Progressisti da operetta questi, in fondo, se danno, senza adeguata riflessione, il patrocinio o il contributo del Comune (e quindi di noi tutti) a manifestazioni che incoraggiano il consumo di superalcolici (come quelle gare fra cocktail-mixers), mentre vagheggiano un' espansione edilizia sulle colline, oltre la vecchia Aurelia e decidono per il mercato comunale nell'antica Fonderia. Piccole o grandi le questioni, è anche un problema di stile. Proprio non possiamo, non votiamo.


La Risveglia nuova serie on-line del giornale fondato nel 1872